Essence, il prodotto magico alla base della beauty routine coreana

Cos’è l’Essence?

Le “essenze viso” sono un prodotto viso basilare della skincare coreana, difficilmente categorizzabile rispetto ai prodotti a cui siamo abituati nel mercato italiano e che, spesso, viene definito semplicisticamente un ibrido tra siero e tonico.
In realtà la Essence ha come punto di forza la sua formulazione ricca di principi attivi naturali fermentati e galattomiceti che aiutano a ridurre la sintesi di melanina e lo stress ossidativo, ridurre la dimensione dei pori e la produzione di cheratina e sebo (effetti clinicamente testati).
La sua formulazione liquida e leggera è adatta a tutti i tipi di pelle (anche quelle particolarmente grasse) aiutando a restringere i pori e a rinfrescare le pelli arrossate e sensibili.

Di cosa è composto l’Essence di Officina dei Saponi?

La nostra Essence è il mix perfetto per un’idratazione profonda, difendendo la pelle dall’ossidazione del tempo.
Gli attivi concentrati sono trattati con un processo di bio-fermentazione a bassa temperatura che permette di ottenere, in maniera completamente naturale e senza bisogno di ricorrere a processi di sintesi chimica, attivi altamente funzionali, ricchi di amminoacidi, oligoelementi, minerali, vitamine e acidi nucleici ad elevata bio-disponibilità e dermo-compatibili, che idratano intensamente e contrastano l’invecchiamento cellulare.
Il processo di fermentazione rende i principi attivi più assorbibili dalla pelle e pertanto più efficaci e meglio tollerati dalle pelli più sensibili.

Galattomiceti

I galattomiceti sono un estratto di lievito fermentato. Svolgono un pool di azioni sinergiche volte al miglioramento dell’aspetto cutaneo. Idratano la pelle nel profondo, hanno un effetto detox, riducono i pori e purificano la pelle. Sebonormalizzanti, illuminano l’incarnato e rivitalizzano il colorito.

L’uva dell’Emilia, i limoni di Sicilia, le mele del Trentino e il grano della Valle del Po

Acidi della frutta per il rinnovamento della pelle.

Fermentati di Lentisco e Mirto

Il mix perfetto per l’idratazione della pelle e la difesa dall’ossidazione.

Fermentati di Petali di Rosa e Melograno

La rosa damascena – la rosa antiage – aiuta a mantenere la pelle tonica e soda mentre il melograno svolge una profonda azione rigenerante.

Fermentati di Quercia e Salvia

Per purificare e uniformare la pelle.

Prova l'essence Officina dei saponi

Efficacia a prova di studi clinici

I cosmetici contenenti galattomiceti fermentati, molto usati e studiati nella cosmesi coreana, hanno mostrato risultati significativi nel miglioramento delle dimensioni dei pori, della diminuzione di produzione di sebo, del miglioramento della cheratosi cutanea e dell’arrossamento della pelle.
Studi clinici dimostrano inoltre che il numero dei grandi pori aperti e dei comedoni si riduce significativamente in caso di uso di prodotti co galattomiceti. Anche la quantità di sebo e cheratina è stata significativamente ridotta rispettivamente del 64,17% e del 16,47%.

(fonte: Asian Journal of Beauty & Cosmetology – Kor J Aesthet Cosmetol. 2014;12(1):77-84. – Leggi lo studio)

Sapone o disinfettante? Questo è il problema

Stiamo vivendo in un momento particolare, la pandemia COVID-19 ha cambiato le nostre abitudini quotidiane. Nella vita di tutti i giorni, infatti, è diventato ormai fondamentale adottare norme igieniche che permettano di limitare il più possibile la diffusione del virus e, tra le varie raccomandazioni degli esperti, quella che decisamente sentiamo di più è l’esortazione a lavarci spesso e bene le mani.

L’invito a lavarsi le mani più volte nel corso della giornata ha generato una vera e propria caccia al disinfettante, che è diventato un “oggetto del desiderio” per molte persone (con annesse le tristi speculazioni che abbiamo visto su molti shop online). I disinfettanti sono, infatti, percepiti comunemente come molto più attivi ed efficaci del normale lavaggio con acqua e sapone, perché vengono consigliati anche per prevenire le infezioni batteriche.

Ma è davvero necessario disinfettarsi le mani per inattivare un virus?

Un po’ di chimica può aiutarci a capire qualcosa in più sull’igiene delle mani, per prendersi cura della barriera cutanea e seguire in maniera responsabile le norme sanitarie.

Perché lavarsi le mani con acqua e sapone?
La semplice acqua non è sufficiente perché può alterare solo in parte le interazioni tra virus e pelle, non garantendo una corretta e completa igiene delle mani.
L’acqua, infatti, non riesce ad eliminare le componenti lipidiche, cioè le componenti grasse che, con il sebo, costituiscono la pellicola protettiva (il film idrolipidico) dell’epidermide e che trattengono anche germi, batteri e virus.
Per farlo è necessario un detergente. Questo può essere a base lipidica (secondo il principio chimico che il simile scioglie il simile) oppure a base di tensioattivi (un detergente schiumogeno).

A contatto con il virus, una molecola con proprietà tensioattive, che dobbiamo immaginarci come un filamento con una testa idrofila (letteralmente “amica dell’acqua”) e una coda lipofila (letteralmente “amica del grasso”) può alterare il doppio strato lipidico e rimuovere le interazioni idrofobiche (che respingono l’acqua) che fissano il virus alla superficie della pelle. Più semplicemente: la coda lipofila si attacca allo strato lipidico pieno di sporcizia e lo “tira via” grazie alla testa idrofila che si attacca alle molecole dell’acqua. A questo punto le mani sono pulite.

L’azione del sapone però va ben oltre: rompendo l’involucro esterno, fa collassare la struttura stessa del virus. La parte “attiva” proteica perde così il fattore di protezione che consente al virus di rimanere “vivo”, ovvero di restare integro e di diffondersi in maniera parassitaria da un ospite all’altro nel quale svilupparsi.

Palli Thordarson (professore di Chimica della New South Wales University di Sydney) ha messo a fuoco che, da un punto di vista chimico-fisico, la struttura dei coronavirus è costituita esternamente da un doppio strato lipidico che avvolge la parte “attiva” del virus, formata da RNA e proteine e molecole con carattere idrofilico.
Questa struttura formata da componenti lipofile e idrofile è alla base della capacità del virus di interagire con la pelle, e rende possibile il suo trasferimento da altre superfici.  La parte proteica idrofila, infatti, forma legami a idrogeno con i corneociti della barriera epidermica. Lo strato lipidico invece interagisce mediante legami idrofobici con la porzione lipidica della cute.

Come agisce il disinfettante?

I comuni disinfettanti sono soluzioni idro-alcoliche liquide o gelificate con una concentrazione di alcool etilico che varia tra il 60 e l’80%. Contengono inoltre sostanze antibatteriche tra cui l’ipoclorito di sodio, un composto molto utilizzato per la disinfezione di acque e per igienizzare gli ambienti.
L’alcool utilizzato ad alta concentrazione ha un effetto denaturante, ovvero altera il modo in cui si aggregano le proteine di batteri e virus, rendendoli inattivi.
Piccole concentrazioni di ipoclorito sodico sono sufficienti a ossidare, ovvero a modificare chimicamente tutte le molecole biologiche, tra cui le proteine e gli acidi nucleici dei virus.
La disinfezione a base di alcol con e senza ipoclorito, quindi, è uno strumento molto efficace contro i virus.

Detergente o disinfettante?

Come abbiamo visto, da un punto di vista chimico-fisico i virus sono come piccole nano particelle oleose che possono rimanere attive per ore sulle superfici e, da lì, passare alle nostre mani se vi entrano in contatto.
Dalle mani i virus poi passano facilmente alle mucose se, inconsapevolmente, tocchiamo il naso e la bocca.
Lavarsi le mani utilizzando un sistema detergente con capacità tensioattive permette di far collassare la struttura del virus e produce un effetto analogo a quello degli agenti disinfettanti a base alcolica.
L’uso di gel alcolici disinfettanti diviene utile per l’igiene delle mani solo se non abbiamo la possibilità di lavarle con acqua corrente e sapone.

Privilegiare il lavaggio con detergenti ben formulati privi di tensioattivi aggressivi, utilizzando saponi a base di tensioattivi naturali e ingredienti come l’olio d’oliva, è consigliato per tutti coloro che hanno problemi di cute secca o sensibile. In questi casi, infatti, l’uso continuativo di ipoclorito di sodio o di altri disinfettanti può aggravare la secchezza cutanea o causare irritazione.
Lavare le mani frequentemente è un’abitudine fondamentale per difenderci dalle infezioni del COVID-19. Il sapone è un piccolo ma potente alleato per debellare le malattie di origine virale ma è altrettanto importante fare attenzione alla salute della nostra pelle, supportandola con l’uso continuativo di emollienti per la riparazione della barriera cutanea.

Shampoo Solido, proprietà, vantaggi e benefici

Cos’è lo Shampoo Solido?

Lo Shampoo Solido è esattamente come lo shampoo liquido a cui siamo abituati da sempre con l’unica differenza di avere una consistenza diversa.
 La composizione dello shampoo solido ha un alto potere pulente col vantaggio di non essere aggressivo sui capelli e sul cuoio capelluto, oltre ad avere una  lunga durata, visto che è necessario solo pochissimo prodotto, grazie alla sua altissima concentrazione.
 Con 100 grammi di prodotto si effettuano circa 50-60 lavaggi: è totalmente biodegradabile e privo di imballaggi rendendolo una scelta assolutamente ecologica.

Perché va bene per i miei capelli

Molte persone si lasciano confondere dal suo aspetto simile ad una saponetta e pensano che l’effetto finale sul capello sia lo stesso, cioè secchezza, formazione di nodi e poca pettinabilità. 
In realtà questo è dovuto al fatto che il sapone è un prodotto con pH basico che lo rende quindi poco adatto alla pulizia del cuoio capelluto. Lo Shampoo Solido di Officina dei Saponi è preparato con tensioattivi solidi come il Sodium Coco Isotionate che rendono il nostro shampoo con un pH adatto alla cura dei capelli. In più, grazie agli estratti di Fico D’India e al Gel d’Aloe biologici, il nostro shampoo solido ha un effetto lenitivo ed emolliente. 
Tutti gli ingredienti del nostro shampoo solido sono certificati Biologici e certificati Vegani.

Come si usa lo Shampoo Solido?

L’uso dello shampoo solido è semplicissimo: basta strofinarlo sulle mani per ottenere una schiuma da passare direttamente sui capelli. All’occorrenza si può anche strofinare direttamente lo shampoo sul cuoio capelluto. Successivamente procedere al risciacquo.
 Lo Shampoo Solido di Officina dei Saponi è dotato di un pratico laccetto da appendere nella doccia per mantenerlo sempre all’asciutto.

Prova la qualità dello Shampoo Solido di Officina dei Saponi

Amido di riso, il toccasana per pelli delicate ed arrossate

L’amido di riso (Oryza Sativa Starch) è un ingrediente naturale utilizzato sia in cucina che per la cura della persona, particolarmente consigliato per la detersione della pelle delicata di neonati e bambini. È una polvere bianca e finissima, ottenuta dalla trasformazione dei chicchi di riso, da cui viene estratto l’amido naturalmente contenuto.

Le proprietà dell’amido di riso

L’amido di riso è un potente antinfiammatorio, con proprietà lenitive, detergenti, rinfrescanti e calmanti.
Usato sia in cucina che nella cosmesi naturale è consigliato per prendersi cura della pelle dei neonati e dei bambini molto piccoli, al posto dell’utilizzo di altri detergenti che potrebbero avere un’azione aggressiva ed irritante.
Usato nella routine quotidiana del bagnetto aiuta ad attenuare le irritazioni da pannolino e i rossori, lasciando la cute piacevolmente morbida e detersa.
 L’amido di riso è il prodotto ideale per calmare irritazioni, arrossamenti e prurito, aiutando a mantenere l’elasticità naturale della pelle.

 

Officina dei Saponi - Scopri i nostri prodotti per i bambini

Curiosità sull’amido di riso

L’amido di riso, oltre ad essere il prodotto ideale per la detersione dei neonati, è anche un prezioso alleato per la salute e la bellezza della pelle degli adulti. 
È, infatti, indicato per la pelle delicata degli anziani, anche in caso di secchezza o ipersensibilità.
In caso di gambe e piedi stanchi si può anche preparare un pediluvio lenitivo e calmante, aggiungendo eventualmente qualche goccia di olio essenziale di Tea Tree, disinfettante ed antibatterico, in modo da proteggere i piedi da sudore e cattivi odori.
Per una pelle del viso splendente e nutrita, puoi preparare una maschera fai da te aggiungendo all’amido di riso qualche cucchiaio di miele, stemperando il tutto con acqua, meglio se demineralizzata o latte. Puoi anche aggiungere qualche goccia di olio essenziale di rosmarino, che aiuta la rigenerazione cellulare.
Si può anche utilizzare l’amido di riso come una cipria o al posto del borotalco. La texture vellutata dell’amido non ostruisce i pori, calma gli arrossamenti ed ha ottime proprietà opacizzanti e sebo-assorbenti. Per l’applicazione è consigliato l’utilizzo del pennello Kabuki, che prende il suo nome da una delle forme d’arte più amate del Sol Levante: il teatro Kabuki (letteralmente “abilità nel campo e nella danza”), dove per ottenere un trucco omogeneo si utilizzava questo pennello dalla setole morbide e molto compatte.

Officina dei Saponi: amido solido da bagnetto
L’amido solido di Officina dei Saponi

Gli amidi solidi di Officina dei Saponi

Gli Amidini solidi da bagnetto alla Camomilla e Calendula di Officina dei Saponi, sono confezionati in pratici incarti monodose da 10gr, perfetti per un bagnetto. Basta immergerli in acqua tiepida ed aspettare il completo discioglimento.
L’azione sinergica tra l’amido di riso e gli estratti biologici di camomilla e calendula, oltre alle proprietà protettive ed antiossidanti della vitamina E, lascerà la pelle del vostro bimbo idratata e pulita.
Gli amidi solidi di Officina dei Saponi sono dermatologicamente testati, nichel tested e testati sotto controllo microbiologico. Sono biologici (certificazione n. 100599 di AIAB – Associazione nazionale agricoltura biologica) e sono vegani (certificazione n. 100600 Qualità Vegana), una garanzia di qualità e sicurezza per i vostri bambini.
Officina dei Saponi - Amido solido per bagnetto bimbi
Officina dei Saponi - Scopri i nostri prodotti per i bambini